logo_immaginepugliaresortfb
Deutsch
Français
Italiano
English
Français
English
Deutsch
Associazione di Promozione per la Puglia
Tel.: +39 3495621064
3488739624
mail: terradipuglia@yahoo.it
Skype: terradipuglia
f.book: https://www.facebook.com/pugliaresort
Italiano
logo_immaginepugliaresortfb
box_reservation_bg
box_reservation_bg

Booking online

Il Pane di Puglia

Altamura

page_altamurailpane
page_panedialtamura
La città di Altamura sorge nell’entroterra della provincia di Bari, quasi al confine con la Basilicata.
Ritrovamenti fossili, alcuni dei quali eccezionali come l’uomo di Altamura, testimoniano la presenza dell’uomo in questo territorio già 400.000 anni prima di Cristo. Nel 500 a.C. furono edificate le mura megalitiche che diedero il nome alla città (Alte-Mura). Seguì un lungo periodo di dominazioni, cui pose fine l’arrivo di Federico II (1232) il quale diede nuovo impulso alla città dotandola di una Cattedrale e ripopolandola con genti arabe, greche ed ebree.
È di quel periodo l’assetto caratteristico della città, con i “claustri”, piccole piazzette circondate da viuzze. Successivamente Altamura subì varie signorie, tra cui gli Orsini, che edificarono palazzi e conventi. Nel 1531, gli abitanti di Altamura si tassarono per pagare i 20.000 ducati necessari a riscattare la propria città dal giogo feudale. La città vide un periodo particolarmente fiorente tra il 1500 e il 1700, fino a quando nel 1748 fu istituita tra le sue mura l’Università degli studi che contribuì a diffondere gli ideali di uguaglianza e libertà promossi dalla rivoluzione francese. A causa di questo nuovo spirito, quando nel 1799 la città fu assediata e saccheggiata dall’esercito della Santa Fede, la cittadinanza diede vita ad una lunga resistenza. E’ per questo motivo che gli storici del primo Novecento, animati ancora dallo spirito risorgimentale, diedero alla città l’appellativo di "Leonessa di Puglia". Negli anni successivi Altamura ospitò la Corte d’appello di Terra di Bari e la sede del governo provvisorio di Puglia.
Suggestivo è il Santuario della Madonna del buon cammino: costituiva un rifugio per i viandanti sulla via che un tempo portava a Bari, nonchè un luogo di culto dove fermarsi a pregare. Di grande interesse è anche il Museo Archeologico Statale: al suo interno sono custoditi molti dei reperti della grotta di Lamalunga, utensili e corredi  neolitici e Peuceti. Il famoso uomo di Altamura, un fossile umano vissuto tra 250.000  e 400.000 anni fa, è visitabile nel "Centro Visite Uomo di Altamura" presso Masseria Ragone.
In una cava a quattro chilometri dal centro abitato sono state scoperte delle impronte di dinosauri vissuti in queste terre circa 70 milioni di anni fa.
Chiunque visiti Altamura porterà con se il ricordo, il sapore e il profumo del pane DOP, talmente buono da essere servito come pietanza e non come complemento.

Laterza

page_panedilaterza
page_laterza
laterza www.pugliaresort.compane di Laterza www.pugliaresort.com



Tra le gravine distribuite a ventaglio intorno al golfo di Taranto, quella di Laterza è la più spettacolare. E’ uno dei più grandi canyon d’Europa e si estende per 12 km di lunghezza, raggiungendo in alcuni punti i 500 metri di larghezza. Tra muraglioni di roccia consumati dall’erosione e le lisce pareti di calcare biancastro è possibile ammirare le bellezze della fauna e della flora nonché i segni antropici di civiltà passate che scelsero queste grotte come abitazioni.
Laterza ha origini storiche antichissime: lavori di scavo effettuati negli anni ’60 hanno fatto emergere ritrovamenti risalenti al 2000 a.C. nella località di Candile. Dal Medioevo la città sviluppa la produzione della famosa maiolica bianca e lucida. Le forme, le decorazioni e i colori utilizzati dai ceramisti laertini sono unici in tutta la produzione ceramica nazionale.
Associazione PugliaResort&Management Noci (Ba) -70015- Via D.Mele 7
C.F: 91089230725 E-mail: terradipuglia@yahoo.it Tel: +39 3488739624
Create a website